Se sei arrivato a leggere fin qui, deduco che gli articoli precedenti ti sono piaciuti.

L’idea di questa “mini-serie” è nata da un problema comune a me e a molti miei colleghi con cui ci scontriamo quotidianamente e cioè la scarsa conoscenza che c’è mediamente rispetto al web e la diffidenza degli imprenditori nei confronti di chi si occupa di web.
La prima è riconducibile a un mancato affiancamento da parte dell’istruzione e degli enti pubblici, mentre la seconda è dovuta al comportamento di vecchie “agenzie di comunicazione” che si sono improvvisate in “agenzie web” (attenzione che tra le due c’è una bella differenza) e che hanno non solo creato danni in ambito web, ma se li sono fatti pure strapagare.

Molti sono i miti che dobbiamo sfatare di fronte a clienti illusi o delusi che sono capitati sotto le grinfie di queste agenzie spietate. Di sicuro non vogliamo screditare nessuno o fare i nomi di chi si “comporta male”, a noi interessa dimostrare il valore di ciò che facciamo e, per questo, crediamo che l’arma migliore sia semplicemente far conoscere come funzionano veramente le cose per dar modo ai clienti di capire con la propria testa di chi potersi fidare oppure no.

Ti sono piaciuti gli articoli e ti vuoi complimentare con me?
Non ti sono piaciuti o non li condividi e mi vuoi mettere al corrente di come la pensi?
Vuoi invitarmi a prendere un caffè?

Fammelo sapere!
Compila il form qui accanto… non sono irraggiungibile. 😉

Email (obbligatorio)

Messaggio (obbligatorio)

Accetto l'informativa sulla privacy